… e quindi uscimmo a riveder le stelle…

Inguaribili romantici, quando ci troviamo di fronte a un cielo stellato, ci meravigliamo ogni volta… le stelle cadenti ci fanno esprimere desideri… le stelle dell’emisfero australe ci disorientano, ci mancano i punti di riferimento cui siamo abituati, e forse questo ci affascina così tanto.
A volte non è facile ammirare le stelle. Troppa luce nelle nostre città ci impedisce di vedere quei puntolini luminosi e lontani.
Ecco qualche luogo in cui ammirare le stelle è possibile (tranne che in notti nuvolose o con la luna piena troppo brillante).

Isole Canarie

Tenerife è l’isola più popolata delle Canarie con quasi 900.000 abitanti. Inoltre ogni anno riceve circa 5 milioni di turisti, che vi si recano tutto l’anno grazie all’ottimo clima, ai prezzi convenienti. Due le zone più frequentate: Playa de las America a sud e Puerto de la Cruz a nord.
Per ammirare le stelle è necessario allontanarsi dalle zone più battute e recarsi all’interno dell’isola. Qui si trova quella che, a mio parere, è la vera attrazione sia di giorno che di notte: lo spettacolare vulcano El Teide.

Gran Bretagna

Exmoor, dal fiume Exe, si trova in Inghilterra. Era l’area di caccia della famiglia reale, ora parco nazionale. L’area è stata abitata fin dal Mesolitico, si sviluppano agricoltura ed estrazioni minerarie nell’Era del Bronzo e del Ferro. Ammirare le stelle sulla costa, nuvole permettendo. è un’esperienza davvero magica.

Cile

Il deserto di Atacama in Cile, è il più asciutto deserto non polare del mondo. Occupa 105.000 kmq ed è composto principalmente da terreno pietroso, laghi salati, sabbia e pietra lavica. La zona più abitata è quella della costa, all’interno si trovano oasi popolate fin dall’epoca pre-colombiana. La cittadina più nota è San Pedro di Atacama, che si trova a circa 2400 metri di altitudine e abitata fin da tempi remoti dalla popolazione Atacameño.
C’è addirittura un hotel dedicato ai molti astronomi si recano in questo deserto. Infatti qui l’osservazione di stelle e pianeti è facilitata.

via latteaStati Uniti d’America

Negli USA è il parco Headlands del Michigan il punto ideale per ammirare le stelle, in quanto una parte del lago Michigan viene mantenuto senza abitazioni, tra boschi di piante rare, oltre a orso bruno, coyote e tacchino selvatico. Numerosi i sentieri per camminate, mountain-bike e sci di fondo in inverno. Nel 2011 il parco venne insignito del nome “International Dark Sky Park”.

In Pennsylvania si trova il Cherry Springs State Park, ricco di piante di ciliegio e noto tra gli astronomi e gli amanti delle stelle per avere alcune delle notti più score della costa orientale degli USA. Per allargare l’area di osservazione delle stelle, è stato addirittura chiuso un aeroporto nel 1935.

Isole Hawaii

Mauna Kea è un vulcano dormiente delle Hawaii, che si erge di 4205 metri sul livello del mare. La maggior parte del monte è sott’acqua e l’altezza totale (tra terra sommersa e terra emersa) è oltre 10000 metri! Questo vulcano si è formato circa un milione di anni fa, ma il suo periodo più attivo risale a centinaia di migliaia di anni fa, l’ultima eruzione è di circa 5000 anni fa. Tra altitudine, poca umidità e venti costanti, la cima del monte è uno dei luoghi migliori al mondo per l’osservazione astronomica e ci sono ben 13 telescopi, appartenenti a 11 Paesi.

Sud Africa

Nell’Isola del Sud in Nuova Zelanda si trova Aoraki/Mount Cook National Park, non lontano dalla cittadina di Twizel. Si tratta del monte più alto del Paese, parco nazionale da ottobre 1953, ma area protetta fin dal 1887. Un’area di 700 kmq, di cui circa il 40% coperto da ghiacciai. Tra altitudine e buio non avremo difficoltà ad ammirare le stelle dell’emisfero australe alla ricerca delle croce del sud.

firma-big

Condividi!