Siete mai stati ospiti di un capo villaggio?

Nel gennaio 2014 ho visitato il Laos settentrionale in compagnia di Raffaele e siamo tornati entusiasti. Abbiamo voluto condividere le suggestioni in seno all’associazione culturale Compagnia del the creando un evento su questo Paese straordinario.

Dopo aver visitato Luang Prabang (capitale del nord) partiamo in direzione nord fino a raggiungere la remota provincia di Phongsali.

La guida locale parlante inglese Somkit e l’autista Mee sono stati grande compagnia durante tutto il viaggio.

Raggiungiamo il primo villaggio di etnia Akha Mouchi a circa 70 chilometri dal confine cinese. Iniziamo a familiarizzare con gli abitanti del villaggio che ci invitano a pranzo. Partiamo per il trekking di due giorni in compagnia della guida locale Phuangmany. Nel pomeriggio raggiungiamo un villaggio nascosto tra i boschi dove passeremo la notte ospiti nella dimora del capo villaggio.
L’arrivo è una gioia: circondati da bambini festanti e incuriositi da noi “farang” (un termine che indica gli stranieri). La serata trascorre tra cibi semplici e squisiti (ho anche aiutato in cucina) e canti in compagnia.

Il giorno dopo assistiamo a una tradizione in un secondo villaggio. C’è stato un “rapimento”! La promessa sposa ha passato la notte nella casa dei genitori del suo amato. Ora sono arrivati i suoi genitori a trattare la dote. Ci uniamo immediatamente ai festeggiamenti per la nuova coppia. Ottimo cibo e abbondante Lao Lao (un liquore locale), prima di rimetterci in viaggio.

Il ritorno verso Luang Prabang prevede due giorni di navigazione sul fiume Nam Ou, con il lento scorrere del tempo, tra paesaggi incantati.

laos cucinaPer l’evento della Compagnia del the, mi sono documentata sul posto e ho cercato di ricreare anche profumi e sapori di questa terra… i commenti entusiastici dei partecipanti all’evento mi hanno convinta di aver colpito il bersaglio!

Ecco a voi il resoconto del nostro viaggio!

firma-bigRaffaele Disa

Condividi!