Il the come ingrediente: una bella sfida nella mia ricerca di sapori nuovi e accostamenti poco consueti. Durante questa serata ho utilizzato il the in tutte le pietanze: dall’antipasto al dolce. Inoltre l’amata bevanda è stata servita durante il pasto in abbinamento a dei vini del territorio Altoatesino.

firma

Ecco a voi il menu scelto per questa serata, i titoli in rosso sono relativi a ricette pubblicate sul sito, cliccate per visualizzarle.

uova al theAntipasto: Uova al the

uova, salsa di soia, the ossidato di Sri Lanka (aroma corposo e leggermente speziato con ricco retrogusto persistente)

Primo: Zuppa di riso e the 

riso originario, salmone, semi di sesamo, alga nori, zenzero, prezzemolo, the verde cinese gunpowder (gusto erbaceo dall’indole legnosa, corposo e asciutto, pur mantenendo una discreta dolcezza)

Secondo: Maiale con mele e the 

maiale, mele, aglio, zenzero, olio di semi di arachidi, burro, anice stellato, cannella, chiodi di garofano, erba cipollina, sale, pepe nero, the ossidato cinese Lapsang Souchong (le foglie sono sottoposte a essicazione finale mediante fumi di legni aromatici che si ritrovano nel gusto e nel profumo), the ossidato di Sri Lanka

Contorno: Zucchine con menta e the 

zucchine, olio extra vergine di oliva, aglio, menta, the ossidato turco Rize (dolce, con corpo brillante e aroma naturalmente agrumato)

Dessert: Crema di latte e thecrema di latte e the

latte, zucchero, uova, maizena, panna, vaniglia, the verde cinese al gelsomino (le foglie sono tenute a contatto con petali di gelsomino, che trasferiscono i propri olii essenziali aggiungendo la tipico gusto erbaceo l’inconfondibile aroma floreale)

CARTA DEI THE

Durante il pasto Long Jing (verde cinese con foglie piatte di colore e pezzatura omogenea lavorate a mano. Liquore corposo color verde giada, dolce all’attacco e con aroma di castagna lessa)

Con il dolce Milk Oolong (the semi-ossidato di Taiwan con aroma di crema di latte. L’aroma di latte è appena percettibile nelle foglie asciutte e si sviluppa come morbido retrogusto, intenso e persistente, dopo la degustazione)

CARTA DEI VINI

448 S.L.M. Bianco – Cantina Girlan
Freschezza e profumi delicati, acidità ed equilibrio con una leggera nota aromatica contraddistinguono questo vino.

Lagrein Rosso – Cantina Rottensteiner
Maturato in botti di rovere, si presenta rosso rubino scuro con note di viola, cioccolato e liquirizia. In bocca lascia una sensazione vellutata e leggermente tannica.

Condividi!